FIERA-FESTA DEL VOLONTARIATO, UNA VETRINA “STORICA”

L’obiettivo che si era proposto il Movimento cooperativo palazzolese era quello di offrire l’opportunità, forse storica, al volontariato sociale palazzolese di mettersi in vetrina; di confrontarsi e di capire, tutti insieme, quanto il volontariato rappresenti, oggi più che in passato, una risorsa indispensabile nella crescita di una comunità. Di incontrarsi tutti, nella stessa occasione, sotto lo stesso tetto, per dar vita ad una grande festa senza alcuna colorazione politica o partitica. E così è stato: più di settanta realtà (associazioni, comitati, fondazioni che operano nel campo socio-assistenziale, culturale, artistico, ricreativo, della solidarietà e della protezione civile) hanno aderito all’invito del Movimento cooperativo palazzolese che, in occasione dei festeggiamenti per il sessantesimo di fondazione della Cooperativa Eccal (colonna portante del Movimento stesso), ha organizzato la fiera-festa. Una edizione unica della fiera-festa del volontariato, solidarietà e cooperazione – svoltasi il 25, 26 e 27 maggio scorsi al palatenda di piazzale Kennedy – che ha riscosso grande successo. Successo di pubblico (stimati poco meno di quindicimila visitatori), di critica (numerosi gli articoli apparsi prima, durante e dopo l’evento sulla stampa locale e specializzata), di rapporti tra associazioni (per la prima volta nella storia palazzolese la stragrande maggioranza dei gruppi di volontariato si è potuta ritrovare nella stessa occasione, con l’opportunità di stringere quindi nuove collaborazioni) ma soprattutto di organizzazione. Perché, in fin dei conti, il successo della fiera-festa si è ottenuto ancor prima dell’allestimento stesso, ed è consistito nell’adesione, praticamente totale, delle associazioni e gruppi di volontariato invitati e nell’entusiasmo dimostrato, nel corso dei mesi, dagli stessi volontari.

Ottanta gli spazi espositivi (stand ed espositori verticali) realizzati all’interno della struttura fieristica, oltre duemila metri quadrati di area esterna adibita ad esposizioni e manifestazioni di carattere musicale, sportivo, di protezione civile e folcloristico. Ottanta piccole vetrine del volontariato locale; volontariato che, ancor oggi, forse più che in passato, fa la differenza nel tessuto sociale palazzolese.

Accanto alla fiera, si è sviluppata la festa: protagonisti gli stessi gruppi di volontariato che hanno offerto il meglio di sé attraverso esibizioni musicali, teatrali, folcloristiche, di protezione civile, di riscoperta delle antiche tradizioni e la presentazione di ben quattro volumi di storia locale. In realtà fare oggi un bilancio della fiera-festa a distanza di una manciata di mesi rischia di diventare operazione tediosa e ripetitiva, visti i fiumi di inchiostro e di parole già spese. Più opportuno forse ridare un’occhiata al programma della fiera-festa (distribuito in oltre trentamila copie nell’Ovest bresciano) ed alle fotografie (scattate davvero a migliaia) disponibili qui sul sito della Cooperativa.

PREMIO DEL VOLONTARIO

  • 1° PREMIO € 1000,00: Comitato Quartiere Mura 
  • 2° PREMIO € 500,00: Insieme per 
  • 3° PREMIO € 500,00: Amici dell’Arca  
  • 4° PREMIO € 250,00:  Associazione la Maschera 
  • 5° PREMIO € 250,00: C.R.I. Donatori di Sangue